CAMPAGNA NO MES: IL PRIMO PASSO

Paolo Maddalena, Nino Galloni, Vadim Bottoni,
Moreno Pasquinelli

Nella prossima primavera il Parlamento italiano dovrà ratificare il famigerato Trattato europeo dall’ingannevole nome “Meccanismo Europeo di Stabilità” (MES).

Come Liberiamo l’Italia abbiamo pubblicato un dossier per spiegare quanto minaccioso il Trattato sia per l’Italia e il nostro popolo e il 6 dicembre scorso abbiamo promosso un presidio di protesta e di informazione sulla questione del MES, sotto il Parlamento.

Quel presidio voleva essere l’inizio di una grande campagna di sensibilizzazione e mobilitazione per sventare la ratifica del Trattato da parte del Parlamento italiano.

Proprio allo scopo di dare slancio a questa campagna e di definirne le modalità, si è svolto a Roma, presso il centro congressi Cavour, il 18 gennaio scorso, un primo incontro nazionale promosso da Liberiamo l’Italia. Nella foto sopra la presidenza con Paolo Maddalena, Nino Galloni, Vadim Bottoni e Moreno Pasquinelli.

La riunione, in modo molto costruttivo, ha discusso su come strutturare la campagna che dovrà concludersi con una grande manifestazione nazionale a ridosso dell’eventuale ratifica del Parlamento. E’ stato costituito un gruppo di lavoro sulla comunicazione, affinchè la battaglia contro il MES abbia il massimo successo.

E’ chiaro a tutti che c’è bisogno della massima unità e di costruire quindi un ampio fronte di cittadini, forze politiche e categorie sociali affinchè la mobilitazione sia massiccia.

Per questo tutti i presenti hanno convenuto sulla necessità di riconvocarsi per i primi di febbraio.

QUI il testo che noi di Liberiamo l’Italia abbiamo proposto ai presenti come traccia di discussione.

Condividi: